FUEL

FUEL è un'applicazione sviluppata da un team multidisciplinare di studenti* provenienti dall'Università di Modena e Reggio Emilia e dal Politecnico di Milano con il supporto di Sanofi Genzyme e la collaborazione dell'Università di Bologna e Almacube, hub innovativo dell'Università di Bologna e di Confindustria Emilia Centro, oltre che il network internazionale del progetto SUGAR.

FUEL è pensata per aiutare le persone con sclerosi multipla e patologie oncologiche, come previsto dalla sfida posta da Sanofi Genzyme, ma è rivolto a tutte le persone con malattie croniche.
Si tratta di un "fatigue manager" che aiuta i pazienti a capire il loro stato in termini di energia e, aggiuntivamente, a riorganizzare la propria vita dando priorità agli elementi per loro più importanti. Inoltre, FUEL è pensata anche per migliorare la relazione co
n i caregiver, includendo le persone più vicine al paziente nella sua vita quotidiana, aiutandoli a capire la condizione del paziente stesso. Il funzionamento di FUEL è basato su un algoritmo di Machine Learning che analizza le risposte dei pazienti, oltre a parametri come il battito degli occhi, per stimare e predire il loro quantitativo di energia a partire dai loro smartphone.

 

*Ludovico Cavazzuti, Pratyush Dadhich, Daniela De Sainz, Eugenia Dessì, Chiara Pacchiarotti, Mirco Tincani, Ugo Vergallo