Talking Hands
maggio 15, 2017
0

Autori: Francesco Pezzuoli (ideatore), Dario Corona, Simonetta Boria, Simone Sileoni (LIMIX SRL)
Sito web
Facebook

Dispositivo indossabile capace di tradurre la lingua dei segni (LIS) in voce: rileva i movimenti delle mani, li traduce e trasferisce il testo a uno smartphone che emette il suono dai suoi altoparlanti.

Oggi, solo in Italia, ci sono più di 100.000 persone sorde: la loro disabilità li relega ai margini della società e del mondo del lavoro. Le persone sorde leggono le parole decifrando i movimenti delle labbra di chi sta parlando.

Tuttavia trovano grandi difficoltà nel comunicare, poiché non riescono a farsi comprendere dalle persone che non conoscono la Lingua dei Segni. La LiMiX Srl ha come obiettivo il miglioramento della qualità di vita delle persone sorde. La nostra soluzione è Talking Hands, un guanto capace di tradurre la LIS in voce. Tiene traccia dei movimenti delle mani durante l’utilizzo del linguaggio dei segni, li traduce e li trasferisce ad un dispositivo dotato di altoparlanti, sia esso uno smartphone o una cassa bluetooth.

È così che i segni prendono voce!

Nonostante negli anni passati molti studi siano stati condotti nell’ambito della Gesture Recognition, un prodotto con tali potenzialità e scopi non è ancora stato commercializzato. Dopo aver creato un prototipo funzionale, il nostro gruppo di ricerca sta attualmente sviluppando il prodotto da lanciare sul mercato. L’idea è ancora giovane, ma il suo forte impatto sociale ha già attratto l’interesse di enti pubblici e privati.